Outdoor education: l’importanza di giocare all’aperto

 

Giocare all’aria aperta è fondamentale per la crescita e per l’apprendimento dei bambini e l’outdoor education è un metodo educativo che si basa proprio su questo principio. L’outdoor education ha lo scopo di stimolare la fantasia, favorire la creatività e lasciare i piccoli liberi di esplorare la natura che li circonda. In questo modo, si trovano in un ambiente reale e ricco di stimoli, dove possono sperimentare le loro possibilità motorie, cognitive, emotive e sociali.

 

I benefici delle attività all’aperto per i bambini

 

Giocare all’aperto ha moltissimi benefici per i bambini, tra cui:

 

·      aiuta lo sviluppo motorio e cognitivo: trascorrere del tempo all’aria aperta porta i bambini a compiere maggiore attività fisica. Il movimento è fondamentale anche per il loro sviluppo cognitivo, dato che lo “sforzo” mentale dietro a tutte le attività che compiono fa lavorare molto il cervello. Ciò porta, inoltre, benefici nell’ambito dell’apprendimento.

 

·      Aumenta l’autostima, la resilienza e permette al bambino di costruire un’immagine realistica di sé: il bambino in natura, essendo il protagonista delle sue azioni, impara a conoscere il proprio corpo, le proprie potenzialità e i propri limiti. Un bimbo che può fare è un bimbo che saprà fare. E un bambino che riesce, poi, potrà anche accrescere la sua autostima.

 

·      Rinforza il sistema immunitario: all’aria aperta i bambini rinforzano la loro salute. In natura, infatti, si entra in contatto con meno virus, che circolano invece di più all’interno, e uno dei modi migliori per rinforzare il sistema immunitario è proprio quello di uscire con ogni condizione atmosferica.

 

·      Migliora il benessere psicofisico e abbassa i livelli di stress: lo stress quotidiano, che può portare alla depressione giovanile, può essere diminuito e migliorato trascorrendo del tempo all’aria aperta. Le ricerche ci suggeriscono, infatti, che il semplice contatto con la natura fa bene alla salute mentale anche dei più piccoli.

 

 

Errori da non fare durante le attività all’aperto

 

Nonostante si tenda a proteggere maggiormente i nostri bambini all’aperto, non esiste nessuno studio che provi che il contesto outdoor metta più a rischio i bimbi rispetto a quello indoor. L’iperprotettività può, inoltre, essere controproducente. Essa crea nei bambini un senso di inadeguatezza e incompetenza, diminuendo così la loro autostima e creando ansia e insicurezza. I genitori troppo protettivi tendono a chiedere ai bambini di non fare alcune attività di cui i piccoli sentono bisogno. Privando, così, i bimbi del movimento necessario a una crescita sana.

 

Strategie per i genitori

 

Come evitare di essere, quindi, mamme e papà iperprotettivi e risparmiarsi le conseguenze di questo atteggiamento?

 

·      Intervenite solo quando necessario.

·      Evitate frasi troppo generali come: “Stai attento!” o solo: “Attento!”. Generalizzando troppo il contesto, infatti, il bambino non capirà a cosa ci riferiamo e si distrarrà per guardare, rischiando di cadere. Diciamo piuttosto: “Guarda bene dove metti il piede”, “C’è una buca” o “Sono qui se hai bisogno di aiuto”. Non sostituiamoci a loro, ma accompagniamoli. Chiaramente va guardato il contesto: se il bambino sta per correre in strada, non è il caso di fare attenzione a ciò che si dice e come.

·      Non chiedete al bambino di non correre e non sporcarsi. Se siamo in un ambiente naturale, sicuro, dove il bambino può essere libero di fare ed esplorare, sarà solo frustrante. I bambini hanno diritto al movimento e a sporcarsi. 

I nostri libri sul contatto con la natura

 

La natura, dunque, è una nostra grande alleata ed è importante insegnare ai bambini ad amarla e rispettarla. Un modo per educare i piccoli all’affetto per l’ambiente naturale è la lettura di libri che affrontano questo argomento. Per questo vogliamo proporvi alcuni libri illustrati e libri di attività per avviare i vostri bimbi al mondo del gioco all’aperto:

 

·      Natura amica mia: un libro sagomato a forma di fiore con cui i bambini scopriranno le piccole creature della natura e impareranno a riconoscerle.

·      Cosa vedi quando guardi un albero?: un libro illustrato che incoraggia i bambini a entrare in contatto con il mondo che li circonda e a coltivare l’amore per la natura per tutta la vita.

·      Luna. Il libro delle attività: con immagini da completare, labirinti, mosaici e molto altro, questo libro è perfetto per scoprire e osservare da vicino la meraviglia della natura nelle ore notturne.

·      Dolci storie sonore. Il bosco: un libro sonoro con illustrazioni semplici e delicate e sei deliziosi suoni della natura, per avvicinare i bambini agli animali del bosco e al loro mondo.

L’attività in natura e il gioco all’aperto porta moltissimi benefici ai bambini, oltre a insegnare loro il rispetto per l’ambiente e per chi ci abita. Noi genitori dobbiamo lavorare sulla nostra iperprotettività per provare a lasciare più libertà ai nostri bambini, per il loro sviluppo, il loro futuro e quello dell’ambiente. 

 
Condividi l'articolo del Book Club:

Book Club Community